-: Apr 06, 2019 / Alfa Investigazioni

A sei passi dal tradimento

Il tuo partner ti tradisce? I sei segnali a cui prestare attenzione!

Credi che il tuo partner ti stia tradendo? Nelle ultime settimane lo senti distante o lo vedi troppo distratto?

Quando qualcuno si stanca di un rapporto stabile, alla ricerca di stimoli extra-coniugali, è difficile che non cambi atteggiamento nei confronti del partner, o le proprie abitudini e routine.

Scopri i 6 segnali a cui prestare attenzione!

 

sei passi tradimento

 

I sei segnali da non sottovalutare!

  1. Agenda troppo affollata

    Una cena o un viaggio di lavoro, un ritardo imprevisto in ufficio o una riunione straordinaria. Il lavoro è la scusa perfetta per allontanarsi qualche ora da casa.

    Tradire il partner richiede tempo, su questo nessun dubbio. La necessità di trovare un po’ di tempo lontano dalla famiglia può spingere il coniuge a inventare scuse, normalmente legate a contrattempi di natura lavorativa. Un ritardo in una consegna, una riunione o un viaggio di lavoro sono spunti a cui prestare attenzione.


  2. Cura del proprio aspetto

    Il coniuge passa più tempo in bagno o nell’armadio è comparso qualche nuovo abito? Un nuovo interesse ci spinge a cercare di apparire migliori esteticamente.

    Soprattutto con il sopraggiungere della mezza età, un sintomo di tradimento può manifestarsi come un’eccessiva cura di sé. Bisogna dunque prestare attenzione se il partner, normalmente trascurato, cambia repentinamente le sue abitudini, iniziando a guardarsi ripetutamente allo specchio, mettendosi a dieta o rivoluzionando il suo abbigliamento.


  3. Attriti per banalità

    Talvolta il modo migliore di allontanarsi di casa è creare tensione nel rapporto. Liti e attriti per banalità possono facilmente sfociare in una “pausa di riflessione”.

    Il tradimento può influenzare enormemente il comportamento del partner, in base a quella che è la sua personalità. Se alcuni tendono a mostrarsi più generosi e premurosi nei confronti del coniuge, altri nascondono le loro insicurezze, diventando maggiormente scontrosi e indisponibili al dialogo, rendendo così invivibile l’atmosfera domestica.


  4. Stress e nervosismo

    Un cambio di atteggiamento e nella routine è normale quando si prova a nascondere un tradimento. Stress e nervosismo possono essere sintomi frequenti.

    Il temperamento di una persona può essere messo duramente alla prova, quando si è costretti a mantenere le apparenze in caso di tradimento. Non tutti sono in grado di nascondere un rapporto extraconiugale senza ripercussioni emotive. Nel partner si potrebbero quindi manifestare ansie e stress che, se immotivate, dovrebbero far scattare un campanello di allarme.


  5. Meno complicità a letto

    La diminuzione dell’attività sessuale è un primo passo, ma anche di affetto e intimità. Prestare bene attenzione a scuse come “mi fa male la testa” o “non mi sento bene”.

    Sebbene non immediato, un campanello di allarme in caso di tradimento è il calo della libido e del desiderio sessuale nella coppia. È infatti importante che si mantenga una certa complicità tra le lenzuola. Se dovesse venire meno è altrettanto importante ricercarne le cause e non lasciare correre per paura di scoprire la verità sul tradimento del partner.


  6. “Non risponde mai al telefono!”

    Contattare in coniuge quando si trova al lavoro diventa sempre più difficile, mentre al cellulare risponde spesso la segreteria telefonica. Un evidente sintomo di distacco.

    La frequente e ingiustificata impossibilità a mettersi in contatto con il proprio partner deve essere fonte di preoccupazione in una coppia. Il telefono è infatti sempre più utilizzato e il fatto che il coniuge non riesca a trovare pochi minuti al giorno per rispondere alle vostre chiamate può essere sintomo di distacco.

Posted in: Blog