Cosa può e cosa non può fare un investigatore privato in possesso di regolare licenza Ex Art.134

Cosa può e cosa non può fare un investigatore privato in possesso di regolare licenza Ex Art.134

Nasce l’esigenza di mettere un pochino di chiarezza in ciò che un Investigatore Privato può fare per soddisfare le esigenze della propria clientela, a fronte di un di lei diritto giuridicamente rilevante, da tutelare.

L’Agenzia Investigativa Alfa di Bologna trova le principali risposte nel seguente Decreto: Decreto 1° dicembre 2010, n. 269

L’Art. 5, infatti, specifica inequivocabilmente che “i soggetti autorizzati possono, tra l’altro, svolgere, anche a mezzo di propri collaboratori segnalati ai sensi dell’articolo 259 del Regolamento d’esecuzione TULPS: attività di osservazione statica e dinamica (c.d. pedinamento) anche a mezzo di strumenti elettronici, ripresa video/fotografica, sopralluogo, raccolta di informazioni estratte da documenti di libero accesso anche in pubblici registri, interviste a persone anche a mezzo di conversazioni telefoniche, raccolta di informazioni reperite direttamente presso i locali del committente.”

L’Agenzia Investigativa Alfa di Bologna, nel massimo rigore dalla legge consentito, effettua investigazioni private con l’ausilio dei più sofisticati strumenti elettronici, producendo (se necessario) documentazine video/fotografica, effettuando sopralluoghi e raccogliendo informazioni anche riservate ed ufficiose.

torna su